oggi : 23 Novembre 2017
 
 
network
home
aggiungi ai preferiti
mail
vai al forum
contatta la redazione
pagina indietro
inserisci il tuo annuncio nel mercatino annunci

Sezione: Casa e giardino inserito il: 29/06/2012
L’impianto di riscaldamento e la sua manutenzione
Parlare di impianto di riscaldamento in estate potrebbe sembrare anacronistico, invece è proprio in questo periodo che bisogna occuparsene. Sia la realizzazione che la manutenzione è molto meglio che vengano eseguite quando la richiesta di tali interventi è bassa, perché in questo modo è possibile ottenere un lavoro più accurato a prezzi decisamente più convenienti. Infatti richiedere una manutenzione contattando pulizia canne fumarie Vicenza nel pieno dell’inverno, quando tutti si ricordano di non aver effettuato questo intervento, potrebbe voler dire dover aspettare anche diversi giorni oltre a pagare un costo più salato.

Il mercato è sempre comandato dalla legge e della domanda e dell’offerta e quindi è di tutta evidenza che a fronte di una eccessiva domanda in un momento caratterizzato da una offerta insufficiente, il prezzo inevitabilmente tenderà a salire, e viceversa. E allora, ecco perché il periodo estivo è quello più indicato per questo tipo di lavoro, anche perché se dovesse risultare necessario fare degli interventi più consistenti, si avrebbe tutto il tempo necessario, oltre naturalmente a poter contare su delle condizioni atmosferiche che non costringono a lavorare, ad esempio, su di un tetto in pieno inverno sotto la neve. E’ sempre una questione di buon senso.

Tutti i lavori in casa, e non solo quelli, vanno effettuati sempre nel momento più favorevole, quando è possibile accedere più facilmente ad offerte economicamente vantaggiose e quando le condizioni sono nel complesso più favorevoli.
La canna fumaria, poi, è in un certo senso il cuore del sistema, in quanto una canna non perfettamente funzionante, parzialmente ostruita o che presenti delle crepe al suo interno, circostanza che potrebbe far invadere i locali dai residui gassosi della combustione, residui che si ricorda possono essere molto pericolosi, addirittura letali, è un pericolo e pertanto va messa in sicurezza senza indugi.

L’efficienza del sistema di riscaldamento, qualunque esso sia, passa per l’efficienza del sistema di eliminazione dei residui gassosi della combustione, in sostanza dei fumi, che è necessario siano regolarmente convogliati verso l’esterno dell’abitazione, residui che poi determineranno la formazione di incrostazioni all’interno della canna fumaria. Queste incrostazioni vanno eliminate in tutti i casi, almeno ogni due anni, perché si tratta di incrostazioni che potrebbero infiammarsi con conseguente incendio e anche deflagrazione della canna fumaria, con tutte le conseguenze anche drammatiche che una circostanza del genere potrebbe comportare.

Se la canna fumaria è completamente esterna all’abitazione, i danni daranno limitati, danni che invece potrebbero essere anche ingenti in caso di una canna fumaria posta all’interno della casa.

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.