oggi : 23 Novembre 2017
 
 
network
home
aggiungi ai preferiti
mail
vai al forum
contatta la redazione
pagina indietro
inserisci il tuo annuncio nel mercatino annunci

Sezione: Casa e giardino inserito il: 06/08/2012
Cercare casa in centro o in periferia
Cercare casa in centro o in periferia o, ancor meglio, nei borghi lontani dalla città è ormai diventato un vero dilemma. LA soluzione cittadina è certamente quella più comoda, ancorché più cara ovviamente, ma ha dalla sua il vantaggio di potersi spostare con i mezzi pubblici, utilizzando quindi l’auto il meno possibile, giusto per quelle rare volte in cui potrebbe essere necessario trasportare qualche cosa in più del solito.

Oggi di annunci appartamenti in vendita se ne trovano in abbondanza, visto che la maggior parte dei proprietari di una seconda casa, a seguito dell’introduzione dell’IMU che oltre tutto è particolarmente salata per le seconde abitazioni, stanno cercando di disfarsene.

Ma conviene di più in città o fuori città? Dal punto di vista economico sicuramente la seconda soluzione è quella più conveniente, visto che i prezzi sono certamente più abbordabili al pari della famigerata IMU che in quel caso è più leggera. Il problema è rappresentato dalla possibilità di movimento, dalla necessità di dover utilizzare l’auto per spostarsi, soprattutto se si lavora in città e bisogna quindi recarvisi ogni giorno. Tuttavia, vi sono anche borghi nelle immediate vicinanze delle città che sono serviti da linee delle ferrovie regionali che in pochi minuti possono raggiungere il centro, ma non tutti sono disposti a fare la vita da pendolari.

Il vantaggio di abitare fuori città, in campagna, è di tutt’altra natura. E’ quello rappresentato da una qualità dell’aria sicuramente invidiabile, dalla possibilità di vivere una vita più tranquilla e sonnolenta, come quella vissuta dai nostri padri o dai nostri nonni, è quello di poter trovare più facilmente dei prodotti genuini, prodotti della terra di produzione locale sicuramente più a buon mercato di quanto è possibile trovare in città, è il fatto di conoscersi un po’ tutti e quindi di poter essere in un certo senso protetti dalla collettività, visto che una faccia nuova e poco raccomandabile sarebbe subito notata, e tanto altro ancora.

Vivere fuori città, in campagna, è una scelta di vita che va al di là della convenienza, ma si basa sulla voglia e forse anche la necessità di fare un passo indietro, di lasciare la vita turbolenta e affannata agli altri, decidendosi una buona volta a lasciare lo stress fuori dalla propria vita.

E poi, vivendo in campagna, è presumibile che si possa avere a disposizione un piccolo fazzoletto di terra, il minimo indispensabile, per potersi coltivare da sé tutto quello che potrebbe essere utile da portare in tavola. E’ un po’ riscoprire le proprie origini, quelle che ci siamo sempre portati dentro ma che avevamo dimenticate.

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.