oggi : 19 Ottobre 2017
 
 
network
home
aggiungi ai preferiti
mail
vai al forum
contatta la redazione
pagina indietro
inserisci il tuo annuncio nel mercatino annunci

Sezione: Viaggi e vacanze inserito il: 06/12/2012
La montagna in inverno, la meta preferita dagli sciatori
La montagna, la meta invernale preferita dagli sciatori, anche se quest’anno in molto dovranno ridurre i giorni di permanenza al minimo indispensabile per colpa della crisi. Del resto in un Paese dove le montagne rappresentano una parte cospicua del territorio, è normale che la passione per i paesaggi alpini, per lo sci e per la neve sia così diffusa. La bellezza della montagna è una bellezza coinvolgente, entusiasmante, che non conosce stagioni negative, perché è bella sia d’estate che d’inverno, ma anche nelle stagioni di mezzo, si potrebbe dire, ovvero primavera ed autunno, le due stagioni che annunciano il cambiamento.

Scegliere tra gli itinerari montagna è difficile, perché è sempre interessante, quale che sia la meta prescelta. In primavera, una delle due stagioni di mezzo, la natura si risveglia, comincia a dare i primi segnali di ripresa della vita. I ruscelli cominciano ad ingrossarsi grazie allo scioglimento delle nevi, e la tante piccole cascate che sono presenti un po’ dovunque, fanno sentire sempre più forte la loro voce. Sugli alberi decidui cominciano ad ingrossarsi i vari germogli che durante l’inverno hanno atteso sotto la neve la nuova stagione e tra poco esploderanno riportando alla luce foglie e fiori.

I tanti abitanti del bosco che avevano cercato un rifugio sicuro dove ripararsi dalle intemperie e dai rigori invernali, cominciano nuovamente a farsi vedere, perchè anche per loro si avvicina il periodo ella rinascita, ovvero della riproduzione e quindi dell’amore. E’ tutto un via vai di uccelli che si stanno cominciando ad attrezzare per fare i nido che ospiterà la nuova prole, anche se vi è ancora qualche macchia di neve che tarda a sciogliersi perché si è accumulata in un posto all’ombra, dove la temperatura non è ancora tiepida. E’ la vita che, prepotentemente, si riaffaccia e che nulla potrà mai fermare.

L’autunno invece, l’altra stagione di mezzo, è una esplosione di colori. Il bosco è una tavolozza affascinante dove i vari toni del rosso e del cremisi la fanno da padrone e stanno, oltre tutto, annunciando il momento in cui la natura si prenderà il solito periodo di riposo, per poi riesplodere in tutto il suo splendore una volta passato l’inverno.

Gli abitanti dei boschi sono occupati a cercare un rifugio sicuro dove trascorrere l’inverno, rifugio che sarà la loro casa per i prossimi mesi e che garantirà loro protezione e sicurezza. Se vogliamo, tutto questo lo si trova solo in montagna, perché è il luogo dove ogni stagione è meravigliosa, dove non esiste una stagione non degna di essere vissuta.

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.